GENITORI

Gentili genitori,
come sapete la riflessione sul tempo scuola si è fatta nell’ultimo periodo sempre più importante.
I/Le docenti della scuola primaria propongono, per il loro ciclo, una riduzione da 30 a 29 ore, con inizio delle lezioni alle ore 7.50 e fine alle 12.45 o alle 16.15 in due soli pomeriggi.
I/Le docenti della scuola secondaria propongono, per il loro ciclo, il mantenimento della sola offerta di tempo prolungato con tre pomeriggi.
La vostra opinione ed il vostro contributo sono per noi fondamentali. Vi chiediamo quindi di compilare il modulo (sia per la scuola primaria sia per la scuola secondaria), cliccando vicino alla frase che ritenete corretta, entro il 5 gennaio. Serviranno solo pochi minuti.

Questo il link per accedere al questionario.

https://docs.google.com/forms/d/14vijTn207l6XHm_yDOb6FIHOB_-8w9-qnN_3NZ2mavk/viewform?usp=send_form

Grazie per la collaborazione.

Sportello Parliamone

 

I genitori a scuola
nei Consigli di classe
nel Consiglio di istituto
nel Comitato genitori

La partecipazione dei genitori alle attività della scuola, tramite la rappresentanza negli organi collegiali, è dato acquisito da decenni.

Essi sono partecipi dei Consigli di classe, del Consiglio d’Istituto, del Comitato genitori, le cui attività sono regolate, fra l’altro dalla LP 20/1995. I momenti assembleari sono espressione di democrazia, promuovono il confronto culturale ed il dibattito educativo.

La scuola favorisce sempre più una partecipazione attiva, che promuova la corresponsabilità educativa di scuola e famiglia. Quest’ultima è una componente essenziale e imprescindibile per la riuscita del processo formativo; nei colloqui individuali (udienze) con i/le docenti si raccolgono le informazioni necessarie per la costruzione di percorsi formativi personalizzati.

Nell’anno scolastico 2013/14 sono state presentate, in due incontri, a genitori e docenti le teorie e le prassi della “Pedagogia dei genitori”, che, compatibilmente con le singole scelte entreranno a far parte del bagaglio di esperienza di ogni Consiglio di classe.

 

Ai genitori sono stati finora offerti altri importanti momenti:

serata informativa sui risultati Invalsi dell’Istituto (relatrice maestra Giovanna Mora);

serata informativa sull’obbligo di vigilanza, da parte dei docenti, sugli alunni/e (relatore ispettore Mauro Valer);

serata informativa sulle dipendenze da stupefacenti (relatore maresciallo Osler)

 

Nella prassi dell’Istituto comprensivo “Bassa Atesina”, all’atto dell’iscrizione e all’inizio dell’anno i genitori sono chiamati a prendere visione e a firmare il Patto Educativo di Corresponsabilità, che viene altresì illustrato e discusso in seduta di Consiglio di classe.

Si veda la composizione dei Consigli di classe nelle pagine dei singoli plessi.

Una reciproca e fattiva collaborazione, nel rispetto delle competenze di ciascuno, e senza ingerenze reciproche, è la base per un vero e proprio Patto educativo, in cui vengono condivisi valori e percorsi. Libertà educativa dei genitori e libertà di insegnamento dei docenti si alleano per mettere al centro l’alunno/a e il suo diritto alla formazione, educazione, istruzione. Si garantiscono così serenità e armonia di sviluppo, per la costruzione di personalità libere e responsabili.

Il Consiglio d’Istituto, rinnovatosi nel settembre 2013, e in carica fino all’a.s. 2015/16, è presieduto dalla signora Giuliana Boscheri. Gli altri rappresentanti dei genitori sono le signore: Susanne Baier, Faustin Barbara, Jannuzzi Rosanna, Rizzi Cristina, Sbop Daniela. Il Consiglio d’Istituto delibera  in merito a organizzazione e programmazione della vita della scuola, nonché i bilanci.

 

Il Comitato genitori, la cui Presidente attualmente è la signora Federica Pighi, è il luogo in cui condividere problematiche comuni, facilitare la circolazione di informazioni ed esperienze. Lo scambio di conoscenze e buone pratiche costituisce di fatto una rete dalla quale possono emergere proposte e iniziative.